Uzbekistan

L’Uzbekistan è un paese dell’Asia centrale (indicato come Repubblica dell’Uzbekistan), situato come antica Mesopotamia tra i principali fiumi – l’Amu Darya e il Syrdarya, con un’area totale di 448,9 mila chilometri quadrati. Il confine della repubblica è di 1425 km da ovest a est e 930 km da nord a sud. La repubblica confina con il Kazakistan a nord e nord-est, il Kirghizistan e il Tagikistan a est e sud-est, il Turkmenistan a ovest e l’Afghanistan (confine breve) a sud. La popolazione permanente dell’Uzbekistan supererà i 34 milioni entro il 2020.

L’Uzbekistan ha condizioni naturali e geografiche molto favorevoli tra gli stati dell’Asia centrale ed è molto importante per il trasporto internazionale. Inoltre, la parte principale del territorio dell’Uzbekistan è costituita dalle pianure. La più importante di queste è la pianura Turan. Nell’est e nel nord-est del paese si trovano le catene montuose del Tien Shan e del Pamir (il punto più alto del paese è 4643 m). Va notato che Kyzylkum, il più grande deserto dell’Asia centrale, occupa anche gran parte dell’Uzbekistan, e oggi sono già state aperte rotte turistiche in questa regione desertica, al servizio del turismo nazionale e straniero.

Il clima dell’Uzbekistan è continentale molto variabile, con notevoli differenze di temperatura annuali. A gennaio d’inverno la temperatura può scendere fino a -6-8, ea luglio d’estate la temperatura può salire a +40 +42. Il clima è secco * poiché il paese non è circondato da acqua né all’interno né all’esterno * (quindi le temperature non sono esattamente le stesse, e questi turisti possono viaggiare in tutto l’Uzbekistan durante tutto l’anno, anche nei mesi più caldi e freddi. ti permette di viaggiare).

La Repubblica dell’Uzbekistan ha un’enorme industria leggera e pesante e oggi ha un posto nel mercato mondiale per la lavorazione delle materie prime, l’esportazione di semilavorati e prodotti finiti verso i mercati nazionali ed esteri. Inoltre, il paese è molto ricco di risorse naturali. L’Uzbekistan ha dimostrato di essere leader non solo tra i paesi della CSI, ma anche nel mondo in termini di riserve di minerali come oro, uranio, rame, gas naturale, tungsteno, sali di potassio, fosforiti, caolino. È al quarto posto al mondo in termini di riserve auree, settimo in termini di estrazione mineraria, decimo undicesimo in termini di riserve di rame, settimo ottavo in termini di riserve di uranio e undicesimo dodicesimo in termini di estrazione mineraria.

Inoltre, l’Uzbekistan ha una posizione nel settore agricolo. Non è un segreto che il paese è uno dei paesi leader nel mondo, soprattutto nella produzione di prodotti in cotone e seta e nella loro esportazione nei mercati mondiali. Va anche notato che l’Uzbekistan è anche famoso per la coltivazione di una varietà di frutta e verdura dolci e naturali, che oggi vengono esportate, soprattutto in Europa e in Asia

Oggi l’Uzbekistan è uno dei paesi in più rapida crescita nel campo del TURISMO, e anche in quest’area sta attirando l’attenzione del mondo con il suo rapido sviluppo. Soprattutto negli ultimi anni, il paese ha svolto molto lavoro sistematico nel campo del turismo e il numero di voli internazionali e nazionali cresce di giorno in giorno. L’Uzbekistan ha una storia di diverse migliaia di anni tra i paesi del mondo, e soprattutto in Asia, con città antiche e leggendarie con molti monumenti storici e architettonici, come Samarcanda, Bukhara, Khiva, Shakhrisabz e Tashkent. con una cultura e uno stile di vita diversi. Per molti secoli, l’odierno Uzbekistan è stato il centro del commercio lungo la Grande Via della Seta, uno dei luoghi preferiti da carovane, commercianti e viaggiatori

È anche la patria di ex invasori di fama mondiale come Alessandro Magno, Gengis Khan e Amir Temur, ed è la patria di antichi greci, persiani, arabi, mongoli, turchi indigeni e russi. è il focolare di culture diverse. Negli ultimi anni l’Uzbekistan è diventata una delle mete turistiche più affascinanti con la sua bellissima storia, architettura, cultura, natura. Nel 2019 è stata riconosciuta come una delle 10 nuove destinazioni più esotiche, eccitanti e uniche dell’anno. Attualmente, la maggior parte dei turisti che visitano l’Uzbekistan proviene dall’Europa e dall’Asia

L’Uzbekistan è orgoglioso dei suoi monumenti architettonici che sono sopravvissuti fino ad oggi. Ad esempio, il complesso Ichan-Kala a Khiva, i centri storici di Bukhara, le città di Shakhrisabz e Samarcanda sono inclusi nella lista del patrimonio mondiale dell’UNESCO. I monumenti e le strutture architettoniche uniche di queste città riflettono il passato e svolgono un ruolo importante nella storia del paese. Il nostro Paese ha un grande potenziale per lo sviluppo del turismo internazionale. Vent’anni fa nessuno conosceva l’Uzbekistan come una promettente destinazione turistica. Dopo aver ottenuto l’indipendenza, lo stato ha sviluppato nuovi principi nel campo del turismo. Il 27 luglio 1992, con decreto del Presidente della Repubblica dell’Uzbekistan, è stata costituita la Società Nazionale Uzbektourism.

L’Uzbekistan è membro dell’Organizzazione internazionale del turismo (UNWTO) dal 1993.

Dal 2004, l’Ufficio di coordinamento turistico dell’UNWTO sulla rotta transcontinentale opera a Samarcanda, il “cuore” della Grande Via della Seta. Il governo sta lavorando duramente per modernizzare il settore turistico, migliorare i trasporti e le infrastrutture alberghiere nel paese, nonché migliorare il quadro normativo per il turismo. Il leggendario passato dell’Uzbekistan, il patrimonio storico e ingegneristico della Via della Seta, il magnifico paesaggio della natura, l’artigianato locale tramandato di generazione in generazione, l’ospitalità ei valori umani delle persone hanno sempre affascinato i turisti.

Destinations